I guadagni del crowdfunding: focus sull’equity

crowdfunding guadagni copertina

Molti si chiedono come sia possibile generare guadagni con il crowdfunding. In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sul tema.

Il crowdfunding ha preso piede in Italia nel primo decennio degli anni 2000. Si è così affermato un nuovo genere di investimento accessibile a chiunque.

Andremo quindi a definire perché questo fenomeno ha riscosso così tanto successo. Parleremo anche di quali sono i guadagni che l’investitore può riscattare.

La parola crowdfunding nasce dalla fusione tra “crowd” (folla) e “funding” (finanziamento). Sintetizza tutte quelle forme di raccolta online di capitali “collettive”, pensato per aziende e persone fisiche, per la realizzazione di determinati progetti.

Esistono due declinazioni del tema: l’equity e lending.

Nella prima ipotesi gli investitori finanziano i progetti in cambio di quote societarie del proponente. Leggi questo articolo di Startup Geeks sull’equity crowdfunding per approfondire.

Il lending, invece, è una forma di finanziamento di un progetto tra privati, come se fosse una vera e propria colletta.

Ovviamente i guadagni dipendono dal tipo di crowdfunding effettuato.

Questi due modelli hanno portato al consolidamento di piattaforme in diversi ambiti. Realtà come Recrowd, ad esempio, si sono concentrate sul real estate. Grazie alle prospettive di rendimento sicuro e a breve termine e al sottostante immobiliare, hanno soddisfatto gli interessi di un segmento specifico di investitori.

MA QUALI SONO I GUADAGNI DEL CROWDFUNDING?

Dopo aver delineato i tipi di crowdfunding è importante per il privato investitore conoscere i guadagni dei suoi investimenti.

Il concetto chiave da tener ben presente è: più si investe e più i guadagni saranno alti.

Con il lending crowdfunding i guadagni sono definiti dal tasso di interesse stabilito dai “debitori” in fase di apporto delle risorse e saranno ripagati del loro investimento in un tempo stabilito a priori.

In caso di equity crowdfunding, il finanziatore investe in capitale di rischio. I suoi guadagni dipenderanno da quanto la società avrà fortuna nel suo progetto.

Recrowd è una piattaforma di lending crowdfunding immobiliare. Attualmente i guadagni proposti variano dal 9 al 12% annuo. Ma molto dipende dal tipo di progetto proposto e ovviamente dalla sua durata.

Per approfondire il tema ti inviamo a leggere questo articolo.

FOCUS SULL’EQUITY CROWDFUNDING: 3 MODI PER GUADAGNARE

Abbiamo detto che con l’equity crowdfunding si investe denaro in cambio di una parte del capitale. In questo caso possiamo parlare a tutti gli effetti di soci e non di investitori o finanziatori. Significa quindi investire nel capitale di rischio di una PMI o in una start-up innovativa.

Se tutto fila per il verso giusto i proponenti ottengono i capitali necessari per la realizzazione del progetto. Di pari passo le azioni avranno un valore maggiore di quello di partenza.

Il guadagni si possono trarre in 3 modi diversi:

  • divisione dei dividendi: è una prassi legata per lo più ad investimenti volti a PMI le quali, arrivati al momento della chiusura di bilancio, possono decidere se effettuare o meno la divisione degli utili;
  • quotazione in borsa: gli investitori cedono le loro quote sul mercato azionario;
  • cessione della società a terzi: l’acquisizione avviene di solito da altre realtà che propongono o l’acquisto dell’intera società o solo le quote di maggioranza.

Parliamo in ogni caso di investimenti che si protraggono nel medio-lungo periodo.

Possiamo concludere quindi che l’investimento nell’equity crowdfunding ha un livello non basso di rischiosità. Occorre essere consapevoli e studiare bene tutte le componenti dell’operazione. Operando in modo corretto e selezionando bene le operazioni però si può ottenere un alto potenziale di rendita.

Per scoprire i dati del crowdfunding nel 2021 leggi questo articolo .

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email